Monastero delle Trappiste di Vitorchiano
Monastero delle Trappiste di Vitorchiano


Dal 1957 a Vitorchiano si trova il Monastero delle Trappiste
Le suore Trappiste sono l'Ordine Cistercense della Stretta Osservanza. Nel 1875 arrivò a San Vito (Torino), un piccolo gruppo di monache francesi a fondare la prima Trappa femminile in Italia. Segnata da una storia di povertà, dedizione e sacrificio, la comunità attraversò prove e difficoltà. Venne trasferita nel 1898 a Grottaferrata (Roma), per trasferirsi di nuovo nel 1957 a Vitorchiano, in un momenti di particolare affluenza vocazionale.
La comunità crescendo ha potuto rispondere all'invito di alcuni Vescovi di fondare nuove comunità cistercensi, sia in Italia - a Valserena nel 1968 - e poi in Argentina, Cile, Venezuela, Indonesia e Filippine.
Attualmente la comunità del Monastero delle Trappiste di Vitorchiano è costituita da 80 monache provenienti da diverse parti d'Italia e del mondo.

Nel Monastero di Vitorchiano sono le spoglie della Beata Maria Gabriella Sagheddu (1914-1939).La  Nacque a Dorgali, in Sardegna, nel 1914, da una famiglia di pastori. Dopo aver fatto parte dell'Azione Cattolica, entrò tra le Trappiste di Grottaferrata (Roma). La sua vita religiosa durò solo tre anni e mezzo, Offerti per l'unità dei cristiani... In lei la radicalità dell'ascolto che si consegna totalmente alla volontà di Dio, la gratitudine per la misericordia di cui Dio l'ha avvolta, il desiderio di rispondere con tutte le sue forze alla grazia.
È stata beatificata da papa Giovanni Paolo II il 25 gennaio 1983 nella basilica di San Paolo fuori le mura, a conclusione delle preghiere annuali per l'Unità dei Cristiani. Il suo corpo è stato trasferito nel monastero delle trappiste a Vitorchiano da Grottaferrata nel 1957.

Nel Monastero di Vitorchiano, la vita della comunità si articola in preghiera, penitenza e lavoro. Il lavoro è prevalentemente agricolo (cura della vigna, dell'orto, degli ulivi e dei frutteti) e artigianale (la produzione di marmellate, la creazione di stampe di immagini sacre e biglietti augurali) e, in una piccola bottega, le suore vendono le loro produzioni.

Le suore trappiste di Vitorchiano producono e vendono olio, vino, frutta e verdura. Con la frutta realizzano marmellate che sono in vendita anche in altre trappe d'Italia e nei negozi di prodotti tipici (potete trovarle anche presso il nostro InfoPoint). Le marmellate della trappiste sono realizzate con frutta di primissima qualità, senza conservanti, pectina o coloranti ma solo con frutta e zucchero, richiamando antiche ricette locali: 25 gusti differenti di confetture, fra le quali amarene, ciliegie, ribes, pesche, marroni, albicocche, agrumi, prugne, arance, mirtilli, fragole, frutti di bosco, mele cotogne e pomodori verdi!
 
Vitorchiano
via della stazione, 23
Web: http://www.trappistevitorchiano.it/